Mercoledì 28 aprile è andato in onda lo spettacolo teatrale dal titolo “STUPEFATTO” proposto da “Itineraria Teatro” e promosso dal Servizio per le Dipendenze dell’Azienda USL Valle d’Aosta.

Lo spettacolo ha visto la partecipazione di numerose Istituzioni scolastiche valdostane. Anche la nostra Fondazione era presente con la Classe 2 IeFP, che si è collegata puntuale in diretta streaming alle ore 10.00.

In un monologo di circa 80 minuti il bravissimo attore Fabrizio De Giovanni si è immedesimato nel protagonista della vicenda, Enrico Comi, dando vita alle esperienze che lo hanno dapprima avvicinato al mondo delle droghe leggere, per poi coinvolgerlo in una spirale di eventi sempre più drammatici.

Al termine dello spettacolo gli studenti hanno potuto rivolgere direttamente al protagonista (e non all’attore!) alcune domande, scrivendo sulla “chat”.

Queste alcune delle impressioni raccolte dai nostri studenti:

“…Ho trovato lo spettacolo ‘STUPEFATTO’ davvero interessante, anche perché aiuta tutti gli adolescenti nel periodo in cui si sentono “grandi”, nel senso che vogliono scoprire cose nuove, soprattutto il mondo delle droghe… i ragazzi che si avvicinano a questo mondo bruciano la loro vita ma soprattutto il loro cervello…” – Raffaele

“…Questo spettacolo mi ha fatto pensare molto, molte cose le sapevo ma altre no e sono contenta di essermi informata su questo argomento. In questa storia mi ha colpito molto il fatto che il protagonista è riuscito a smettere dopo così tanto tempo…” – Corinne

“…Lo spettacolo è stato molto interessante e illuminante. Ho capito che se una persona vuole veramente una cosa con la forza di volontà e con l’aiuto di persone che ti vogliono bene, puoi raggiungere tutti i tuoi obiettivi…” – Giulia

Ho potuto constatare che gli allievi hanno seguito con partecipazione e trasporto tutto lo spettacolo, segno che il tema proposto non è mai scontato.

La compagnia teatrale ha già in cantiere alcune nuove proposte… da parte degli allievi c’è sicuramente interesse a tornare presto a teatro!

prof. Paolo Giorgio

ps.: in allegato un segnalibro omaggio che ci suggerisce come possiamo “drogarci” quotidianamente di cose belle